Parigi, la città dei musei

Città delle luci e del romanticismo, città per amanti e artisti: Parigi è da sempre la destinazione vacanziera più ambita al mondo. Se conoscete già la capitale francese potreste trascorrere la vostra prossima vacanza alla scoperta dei musei.

Parigi è infatti sede di alcune delle gallerie d’arte più famose e importanti al mondo che accolgono tra le loro mura capolavori dell’arte mondiale. Inutile dirlo, il principe dei musei parigini è di certo il Louvre. Costruito nel 1190 per volere di Filippo Augusto, il palazzo del Louvre subì diversi rimaneggiamenti nel corso dei secoli fino alla recente opera di modernizzazione avvenuta negli anni Ottanta sotto Mitterand. Il museo parigino, celebre per ospitare la Gioconda, accoglie una collezione sterminata di opere. È consigliabile dunque visitare il museo più volte oppure dedicarsi, con una buona guida, soltanto alle opere maggiori. Il museo è suddiviso in tre sezioni (Sully, Richelieu e Denon) che contengono opere che vanno dall’arte antica all’Ottocento. Di grande importanza la collezione egizia, quella delle antichità etrusche, greche e romane, le opere del rinascimento italiano e quelle dell’ottocento francese.

Se amate l’impressionismo allora non mancate di visitare il Museo di Orsay, che è tra i più amati dai turisti. Prendete la metro e scendete alla fermata di Solferino. Sarà facile riconoscere il museo che è ospitato all’interno di una vecchia stazione ferroviaria. Qui potrete vedere non solo capolavori dell’impressionismo francese, ma anche opere di fotografia e di arti decorative.

Di più modeste dimensioni ma celeberrimo in egual modo è il Museo dell’Orangerie, ospitato all’interno del parco delle Tuileries. All’interno del museo opere di Paul Cézanne, Claude Monet, Amedeo Modigliani, Pierre-Auguste Renoir, Pablo Picasso e altri noti artisti. In una sala del museo adibita allo scopo potrete sedervi e ammirare le imponenti pitture di Monet note sotto il nome di Ninfee.

Parigi è inoltre popolata da piccoli musei di grande importanza. Tra questi la casa museo di Delacroix, quella di Victor Hugo e il grazioso museo della Vie Romantique legato principalmente alla figura di George Sand e Fryderyk Chopin.

E fuori da ogni museo avrete lei, Parigi, una città viva, pulsante, affascinante, coinvolgente. In una parola, indescrivibile.


Commenti